Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Notizie’ Category

Duecento Liberi Muratori hanno partecipato sabato 14 aprile al seminario sul Maestro Venerabile, organizzato dal Collegio Circoscrizionale della Toscana. Stefano Bisi, presidente del Collegio, ha introdotto i lavori ricordando come questo appuntamento sia stato preceduto da seminari sul Maestro e sul Maestro delle Colonne d’armonia che il collegio ha organizzato negli anni passati. A seguire, la relazione ‘L’iniziato tra gli iniziati’, tenuta dal Gran Maestro Onorario, Luigi Sessa, che ha ripercorso fatti e dati della storia per delineare la figura del Maestro Venerabile e le problematiche ancora aperte come il rituale dell’installazione. Quindi l’intervento di Moreno Milighetti, vice presidente del Collegio della Toscana, che ha parlato del Maestro Venerabile partendo dalle Costituzioni e Regolamenti del G.O.I. e analizzando i vari aspetti ha ribadito che il Maestro Venerabile può e deve essere un Fratello eletto in questa funzione per i suoi meriti. Claudio Bonvecchio ha trattato il tema ‘Guida e leader della comunità loggia’, tracciando gli elementi più significativi che questa figura deve poter rappresentare per essere la guida dell’Officina. Numerosi Fratelli sono intervenuti con domande e considerazioni. Ha chiuso il seminario il Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, Gustavo Raffi con un intervento molto apprezzato dai presenti nel quale ha richiamato il ruolo di guida del Maestro Venerabile, insieme alla sua continua ricerca di una sapienza da testimoniare.

Read Full Post »

L’Associazione “Fratelli Ospedalieri”:

  • persegue fini di solidarietà sociale a favore degli organismi sanitari in genere e dei soggetti bisognosi, sia in Italia che all’estero;
  • con la partecipazione di uomini e donne di buona volontà, intende rendere a tutti coloro che non si trovano nella pienezza dei propri mezzi fisici e/o psichici, un servizio qualificato, volontario e gratuito;
  • si ispira ai principi di libertà in tutte le sue articolazioni (esistenziali, sociali, giuridiche, di pensiero, di espressione, ecc.); all’etica civica; al progresso dell’uomo attraverso la conoscenza, la scienza e la tecnologia; al benessere materiale e morale ed alla felicità quali legittime aspirazioni per tutti; nella prospettiva di contribuire a costruire insieme i presupposti che garantiranno l’abbondanza per tutti, l’eguaglianza per tutti, la libertà per tutti;
  • fonda la sua attività istituzionale e associativa sui principi costituzionali della democrazia e della partecipazione sociale;
  • esclude qualsiasi fine di lucro anche indiretto, operando esclusivamente per fini di solidarietà sociale, civile e culturale;
  • collabora con le Istituzioni per perseguire gli obiettivi di umanizzazione delle strutture nel rispetto dei ruoli e delle competenze previste dalla normativa vigente.

Visita il sito internet dell’Associazione dei Fratelli Ospedalieri

Read Full Post »

Da Vallettopoli alla massoneria, dallo scandalo del mondo dello spettacolo, agli intrecci tra massoneria, politica e mondo degli affari. Il giovane pm della procura di Potenza, Henry John Woodcock, non smette di sorprendere e colpisce ancora con un’inchiesta clamorosa, che – come le precedenti affidate al giovane magistrato è destinata a fare molto rumore. L’ultima inchiesta ha avuto un’accelerazione con la richiesta che Woodcock ha fatto alle Prefetture d’Italia di consegnare gli elenchi dei massoni, naturalmente la risposta non è stata immediata, ma la notizia ha faftto subito il giro delle redazioni e dei telegiornali nazionali.

Una nuova inchiesta, dunque, destinata a fare altro clamore. Il primo approccio ad un’inchiesta sulla massoneria è del maggio dello scorso anno quando Woodcock individuò una “pista” d’indagine nel corso dell’inchiesta “Somaliagate” che portò in carcere alcune persone per truffe ai danni di aziende alle quali venivano promesse joint-ventures aziendali in Somalia o in altri Paesi esteri per progetti di costruzione di acquedotti. Al centro di quell’inchiesta c’era il consulente e faccendiere Massimo Pizza, più volte al centro delle cronache italiane più scottanti, già finito nella “rete” di Woodcock e nell’inchiesta che aveva portato in carcere Vittorio Emanuele di Savoia. In uno degli interrogatori Massimo Pizza, la cui attività lavorativa resta un mistero, si avanzava l’ipotesi dell’esistenza di “una loggia massonica”, cioè di un “centro di potere” in Basilicata che si finanzierebbe da operazioni legate al petrolio, all’acqua ed ai rifiuti e che avrebbe diramazioni in tutta Italia. Nell’interrogatorio Pizza faceva riferimento anche al coinvolgimento della massoneria, del Vaticano e dell’ex presidente della Repubblica, Francesco Cossiga. In merito alla massoneria Massimo Pizza sosteneva che «sono due, le gran logge d’Italia. Una in Calabria, l’altra in Basilicata. Se lei (riferito al pm Woodcock, ndr) va a vedere i componenti per esempio della loggia di Calabria e va indietro, ricostruisce esattamente una parte di rapporti italiani che ci sono stati, ma ricostruisce la trasformazione organica della criminalità organizzata calabrese all’interno delle istituzioni».

«La massoneria che noi rappresentiamo è quella che si è aperta alla società, altamente trasparente e quando ci si mette in vetrina non possono esserci dei personaggi strani, quindi se Woodcock parla di massoneria “deviata” o “coperta” non ci riguarda, non ha nulla a che fare con noi». Si esprime così Gustavo Raffi, il gran maestro del Grande Oriente d’Italia di Palazzo Giustiniani la più importante obbedienza massonica italiana, a Torino per la riunione delle 68 logge del Collegio Circoscrizionale dei Maestri Venerabili del Piemonte e della Valle d’Aosta. «C’è una cosa che mi viene spontanea da dire a Woodcock – prosegue Raffi – venga a prendere un caffé da noi. Abbiamo avuto tanti ospiti illustri quindi venga anche lui in amicizia a chiederci quello che gli interessa. Non c’è nulla di nascosto. Purtroppo, per ignoranza la nostra associazione viene affiancata alla P2 che, io dico sempre, sta alla Massoneria come le Br stavano al partito comunista».

r.c.

Articolo tratto da:  http://www.ilmeridiano.info/articolo.php?Rif=12224

Read Full Post »

Scopo di questo blog è raccogliere in tempo reale le notizie apparse sulla stampa nazionale che riguardino i temi della Massoneria dando la possibilità, ai fratelli e profani che lo vogliano, di commentarle creando quindi di fatto un ambito vivo di discussione su questi argomenti.

Questo sito non ha scopo di lucro, non costituisce testata giornalistica e ri-pubblica una selezione di articoli apparsi su fonti ufficiali, riconosciute ed accreditate unitamente a scritti e comunicati provenienti da istituzioni massoniche a tutti i livelli al solo scopo di fornire elementi utili alle discussioni online.

Suggerimenti, segnalazioni, documenti e comunicati vanno segnalati direttamente al curatore del sito, all’indirizzo e-mail il.massone.sulla.stampa@gmail.com

Read Full Post »